Marketing sorprendente per San Valentino

#LIMONARTE-letiziacom

In certi periodi dell’anno non ti capita di avere attorno oggetti, pensieri, di vedere disegni, foto, di ascoltare suoni e musiche, di sentire atmosfere che ti immergono e ti fanno vedere il mondo sotto una luce diversa?

Ad esempio il Natale, la fa da padrone: non puoi non accorgerti che è Natale…
tutti attorno a te lo respirano…

Poi puoi non essere d’accordo nel “viverlo” ma questa è un’altra cosa!

A brevissimo sarà San Valentino e anche se ci sono varie teorie sulla sua reale origine, è festeggiato da secoli in tutto il mondo.

Oltre a ricordare il Santo, che è considerato il patrono degli innamorati e protettore degli epilettici, ci sono un sacco di miti e leggende legati a questa giornata.
Una in particolare, narra di una festa pagana  per la fertilità che si svolgeva con un rito annuale dedicato al dio Lupercus.

Lupercali

I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un’urna  e opportunamente mescolati, un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso.

L’anno successivo il ciclo ricominciava nuovamente con altre coppie.

Un po’ estremo… nel mondo di oggi possiamo ricordare esempi più blandi come “Il gioco delle coppie” che qualcuno un po’ più grande ricorderà, oppure il famoso gioco della bottiglia che usa ancora oggi ;-)

Comunque sono tante le leggende legate a San Valentino e possono essere darci spunti per tante idee.

Le persone, noi compresi, non cercano altro che un po’ di tempo da trascorre con chi amano.
Ok, lo so! Non è che bisogna ricordarselo solo nelle ricorrenze… diciamo che a me piace pensare che con il mio lavoro aiuto le persone a ricordarselo in caso se ne siano dimenticate… e potete farlo anche voi!

Vediamo un po’ cosa possiamo fare…

Partiamo dal targettarget

Decidiamo chi sono i destinatari del nostro messaggio e cerchiamo di capirne le esigenze e quale problema possiamo risolvere per loro

Oggi legherei la Festa non solo al rapporto con un fidanzato, un marito, un convivente ma punterei sull’IDEA di Innamoramento.
Quante forme di innamoramento possono esserci?
Un genitore non è in fondo innamorato dei propri figli? Oppure un figlio dei propri genitori? L’Amicizia non è anch’essa una forma di innamoramento?

Alla base c'e sempre la stessa parola

AMORE

L’obiettivo è fare in modo che piccole ricorrenze possano diventare speciali per donare ai clienti un po’ di straordinarietà e dare una dimostrazione anche di quanto tenete a loro!

Bene, a questo punto pianificate bene cosa volete fare e come, senza dimenticarvi, ad oggi, una sinergia tra azioni off-line ed azioni on-line.

Che ne dite, vi va di mettere giù un paio di idee?

Per farvi un esempio: facciamo finta che… a me piaccia essere un po’ dissacrante e non abbia voglia di utilizzare il classico cuore, decido così di optare per un bel limone.

Il mio soggetto sarà un limone che mi accompagnerà fino a San Valentino!

Perché il limone? Pensate al verbo “limonare (si fa ancora sapete? Ridete, ridete…), al succo, all’idea di freschezza che può dare un limone, al darti un nuovo simbolo dell’amore ;-) allo stupire ed emozionare il cliente con un simbolo non comune.

AZIONI OFF-LINE

1. Inserite dettagli nel vostro negozio che possano dare già la sensazione che siamo vicini a San Valentino… siate i “segretari dei vostri clienti”, ricordate loro che a breve c’è una bella ricorrenza!

Qui date credito alla vostra creatività e inventatevi qualcosa che dia al negozio, un pizzico di novità, foulard rossi che diventano elementi di arredo, una serie di foto appese che diano una sensazione d’amore, date al vostro ambiente giornaliero un pizzico di novità. Io che ho scelto il limone, oltre che a quadri con soggetto i limoni preparerei dei piccoli gadget con i limoni: prendo dei bei limoni, li decoro con gli ombrellini colorati dei cocktail, taglio delle cannucce entro le quali ho “arrotolato” un regalo: un buono sconto per dei prodotti, un buono per andare a cena nel ristorante di fronte con il quale ho fatto una sinergia ad esempio e applico un adesivo a forma di cuore con il logo del mio negozio.

In ultimo compro i segnaprezzi dal mio barista e su ogni segnaprezzo scrivo a mano il nome del cliente.
In questo modo è STRA-personale e posso regalarlo a tutti… innamorati, figli, genitori, anziani.

2. Il giorno di San Valentino organizzo con il bar a fianco (altra sinergia) un piccolo spuntino presso il mio negozio in modo che i miei clienti possano organizzarsi per la loro serata trascorrendo da me la loro pausa pranzo… siamo sempre di corsa!

3. Preparate alcune cartoline che tengo in negozio per INFORMARE i clienti di quello che ho deciso di fare al punto 2.

AZIONI ON-LINE

1. Prendo la mia pagina Facebook e cambio la copertina, dopo aver fotografato i miei bei limoni tutti insieme e ci metto una frase tipoUn limone al giorno fa bene al cuore” oppure “Un limone al giorno ti dà più amore ogni giorno” o qualsiasi gioco di parole possa venire anche con il nome del vostro negozio.

2. Informo chi mi segue delle mie iniziative con dei post divertenti.

3. Faccio qualcosa di specifico anche per i miei fan di Facebook.
Definisco 10 frasi d’amore (universale) e ne posto una ogni giorno fino a San Valentino.

4. Creo un contest con “l’amore è… ed i miei fan devono completarla, interazione è la parola d’ordine.

5. Su Facebook diffondo un codice da stampare, valido come promozione con uno sconto se utilizzato entro una tale data e invito i miei fan a condividerlo con gli amici.

6. Invio una mail alla mia lista clienti con le opzioni che troveranno in negozio, lo slogan di San Valentino e una bella frase sull’amore.

7. Se ho twitter posso avviare un hashtag e ampliare i miei followers.

 Se tutto questo è supportato da un blog dove educo i miei clienti con contenuti di valore…

... allora il mio brand avrà pochi concorrenti!

Potrei indicarvi altre 1000 cose da fare… ma un articolo solo non basta!

L’importante è agire con un’idea chiara del percorso!

Qui si sono innescate tante tipologie di marketing, come dicono i guru: sensoriale, direct marketing, marketing laterale, marketing collaborativo, marketing relazionale, marketing educazionale… sembrano paroloni ma non sono altro che tante azioni che fate già senza rendervene conto ed in maniera spesso scoordinata.

Attivate con maggiore consapevolezza  strategie e sinergie che potranno farvi percepire diversamente dai vostri clienti. Ci sono molti professionisti che, come me, possono aiutarvi e guidarvi in queste operazioni.

Dareste mai in mano il taglio dei vostri capelli ad un carrozzaio?!?!?

Io preferisco dargli in mano la mia auto… al carrozzaio!

Vi lascio qui e… portate avanti le vostre idee per far passare ai vostri clienti un San Valentino pieno di amore e opportunità!

Alla prossima!

Letizia Colombani

P.S. Il MIO limone ;-) è un’idea appena abbozzata… a te cosa è venuto in mente?

Enjoy yourself…